Emergency arbitration: Theory and practice

È in programma, giovedì 29 settembre a Roma, il seminario "Emergency arbitration: Theory and practice" organizzato nell'ambito del Gruppo di Lavoro Arbitrato di ASLA, con il supporto delle maggiori istituzioni arbitrali internazionali e associazioni attive nel mondo dell’arbitrato.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione da inviare al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nell'allegato le modalità di iscrizione.

La gestione dell’Organismo di Vigilanza secondo il D.Lgs. 231/2001 e l’integrazione con la nuova Norma Uni En Iso 9001:2008

Si terrà mercoledì 21 settembre a Roma – presso la Sala Convegni - Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma a Piazzale delle Belle Arti, 2 –  il convegno organizzato da ASLA con il patrocinio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma dal titolo "La gestione dell’Organismo di Vigilanza secondo il D.Lgs. 231/2001 e l’integrazione con la nuova Norma Uni En Iso 9001:2008". L'evento avrà luogo dalle 14:30 fino alle 18:30 e, agli iscritti partecipanti, darà diritto a ricevere 4 crediti formativi (per Avvocati e Dottori Commercialisti).

È possibile iscriversi attraverso il sito dell’Ordine dei Commercialisti e Esperti Contabili (www.odcec.roma.it – sezione Catalogo corsi in aula)

La partecipazione è gratuita, in allegato il programma.

Proprietà Intellettuale: come muoversi negli USA

di Amalia Di Carlo

L' agenzia ICE (già ‘Istituto nazionale per il Commercio Estero’) ha pubblicato una Guida pratica alla proprietà intellettuale negli Stati Uniti. In questa intervista, l'Avv. Gabriel Cuonzo (Studio Trevisan & Cuonzo) ci spiega come muoversi in quel mercato, tenuto conto delle differenze normative

Domanda:  Avvocato Cuonzo, il Suo Studio è ben noto (fra l’altro) nel settore della proprietà intellettuale. Lei conoscerà sicuramente bene la ‘Guida pratica alla proprietà intellettuale negli Stati Uniti’ recentemente pubblicata dall’agenzia ICE. Può aiutarci a comprendere quali sono le principali informazioni che un'azienda italiana operante (o interessata a operare) negli USA deve conoscere?
Risposta:  Ovviamente dipende dal settore industriale. In linea generale, il mercato statunitense impone standard regolatori (in particolare norme sulla sicurezza dei prodotti e la responsabilità del produttore) molto più elevati della maggior parte dei Paesi dell’Unione Europea. Per alcuni settori, tra cui l’automotive, il farmaceutico e il medicale, occorre un'altissima attenzione, data l’estrema severità della legislazione USA. Il lancio di un prodotto italiano negli USA dev’essere preceduto da un'accurata verifica di compliance legale, per cui è altamente consigliabile l’assistenza di uno studio legale americano. Per quanto riguarda in particolare la proprietà intellettuale, l’impresa italiana dovrebbe impostare la propria strategia di marketing negli USA avendo presenti i possibili diritti di proprietà intellettuale preesistenti, a favore di terzi, in tale mercato. Un buon lavoro preparatorio può e deve essere condotto almeno dodici mesi prima del lancio di prodotti negli Stati Uniti, attraverso l’analisi dei brevetti e marchi che vi risultano in vigore e possono costituire un ostacolo – potenzialmente letale – alla penetrazione in quel mercato.

Leggi tutto: Proprietà Intellettuale: come muoversi negli USA

Il Quaderno ASLA sulle clausole di covendita

di Amalia Di Carlo

Il Gruppo di lavoro ASLA sul Diritto d'impresa pubblica il suo primo Quaderno, sull’importante tema societario delle clausole di covendita: intervista al curatore, Prof. Avv. Diego Rufini (Studio Associato RSG)

Domanda:  Avvocato Rufini, Le è stato affidato il compito di curatore e coautore del primo ‘Quaderno’ pubblicato dal Gruppo di lavoro ASLA sul Diritto d'impresa, sull’argomento delle clausole di covendita. Quali sono le caratteristiche di questa pubblicazione? E quando sarà disponibile?
Risposta:  Il Quaderno sarà disponibile già all’inizio di settembre, e ha l'obiettivo di mettere a disposizione degli operatori una pubblicazione nella quale siano affrontate, con taglio pratico (seppur senza trascurare un inquadramento sistematico), le questioni che possono sorgere e che sono sorte in sede di applicazione di tali clausole. In ragione di tale obiettivo, vengono esaminati i problemi inerenti la validità e la natura delle clausole di covendita (spesso note ai tecnici con la terminologia inglese ‘drag along’, ‘bring along’ e ‘tag along’), e le soluzioni ad essi forniti in sede giudiziaria e arbitrale. L'ultimo capitolo, inoltre, è dedicato all'analisi di alcuni modelli di tali clausole in lingua italiana e inglese.

Leggi tutto: Il Quaderno ASLA sulle clausole di covendita

Fondazione Francesca Rava: al fianco dei bimbi in difficoltà

Logo Fondazione Ravadi Amalia Di Carlo

La Fondazione Francesca Rava, che rappresenta in Italia l’organizzazione umanitaria N.P.H.-Nuestros Pequeños Hermanos (‘i nostri piccoli fratelli’), lotta ogni giorno al fianco dei bambini in difficoltà nel mondo. In questa intervista, la Presidente Avv. Mariavittoria Rava ci parla del suo lavoro.

Domanda:  Avvocata Rava, ci presenta in breve la Fondazione Francesca Rava onlus, da Lei presieduta, e può raccontarci come è nata?
Risposta:  La storia per me comincia insieme a mia sorella Francesca, bambine e poi ragazze inseparabili. Mia sorella, giovane, forte e generosa, con una particolare attenzione e amore per i bambini, il 7 febbraio di 17 anni fa mi chiamò al telefonino, e io le parlai e la salutai, purtroppo per l’ultima volta. Una brutta e insicura autostrada, quel giorno, l’ha portata via, mentre tornava vincente e felice dopo la giornata sulla neve di KPMG, per cui lavorava.

La perdita di mia sorella ha stravolto tutti i miei obiettivi, di una vita destinata a svolgersi nel più classico dei percorsi di lavoro – come avvocato e notaio – e di vita. Il destino ha poi scritto il resto. In occasione di una delle consulenze gratuite che fornivo, ho avuto modo di incontrare l’organizzazione umanitaria N.P.H.-Nuestros Pequeños Hermanos (‘i nostri piccoli fratelli’), nata nel 1954 con l'intento di salvare i bambini orfani e abbandonati nelle sue case orfanotrofio e ospedali in 9 paesi dell’America Latina. N.P.H. aveva già da anni sedi in tutti gli altri principali Paesi europei, ma non in Italia, e volevano aprire anche nel nostro Paese.

A quel punto l'energia e l'amore per i bambini di mia sorella Francesca è diventato il mio: ed è nata la Fondazione Francesca Rava-N.P.H. Italia onlus. Ho deciso di lasciare l’avvocatura e adesso mi dedico a tempo pieno a questo progetto – incoraggiata, sostenuta e concretamente aiutata da tanti amici che credono, insieme a me, all’importanza di questo progetto.

Leggi tutto: Fondazione Francesca Rava: al fianco dei bimbi in difficoltà

Il ‘Corso Praticanti’ di ASLA è giunto alla decima edizione

di Amalia Di Carlo

Il Corso di formazione giudiziale per praticanti avvocati, organizzato da ASLA con il patrocinio dell'Ordine degli Avvocati di Milano, alla sua decima edizione annuale è tuttora un punto di riferimento in tutta Italia. Ce ne parla la Prof. Manuela Muscardini, sua Direttrice Scientifica sin dall’inizio.

Domanda:  Professoressa Muscardini, il ‘Corso Praticanti’ di ASLA è stato inaugurato quest’anno (decima edizione) in maggio, con l’autorevole presentazione del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano, Avv. Remo Danovi. Come Direttrice Scientifica del Corso sin dalla sua prima edizione, può spiegarci in breve di che si tratta?
Risposta:  Il Corso di formazione giudiziale per praticanti avvocati ha costituito ed è tuttora, a mio avviso, un’iniziativa veramente innovativa e particolarmente significativa per tutti i praticanti avvocati. Il progetto di ASLA – offrire una rappresentazione concreta del processo civile – si sviluppa in dieci incontri di due ore ciascuno, nell’arco di circa sei mesi. Ogni incontro prevede due fasi: la spiegazione preliminare degli istituti processuali che caratterizzano i vari tipi e fasi di un’udienza civile, e la simulazione dell’udienza stessa, a cura di docenti-avvocati che offrono ad ASLA il loro contributo, mettendo anticipatamente a disposizione degli iscritti al Corso gli atti giudiziari (reali, ma resi opportunamente anonimi) del procedimento stesso. La frequenza al Corso, se completata con successo, è ammessa dall’Ordine degli Avvocati di Milano come sostitutiva di un semestre di pratica giudiziale ai fini dell’ammissione all’esame di Avvocato.  

Leggi tutto: Il ‘Corso Praticanti’ di ASLA è giunto alla decima edizione

Norma ISO 9001-2015 e il ruolo di avvocati e commercialisti nella certificazione di qualità.

Si terrà giovedì 7 luglio a Roma – presso la Sala Convegni - Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma a Piazzale delle Belle Arti, 2 –  il convegno organizzato da ASLA con il patrocinio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma dal titolo "La nuova Norma ISO 9001-2015 ed il ruolo di avvocati e commercialisti nella certificazione di qualità: importanti novità per la consulenza alle imprese e per la gestione degli Studi". L'evento avrà luogo dalle 14:30 fino alle 18:30 e, agli iscritti partecipanti, darà diritto a ricevere 4 crediti formativi (per Avvocati e Dottori Commercialisti).

È possibile iscriversi attraverso il sito dell’Ordine dei Commercialisti e Esperti Contabili (www.odcec.roma.it – sezione Catalogo corsi in aula)

La partecipazione è gratuita, in allegato il programma.

Il Summit in Vaticano del 3-4 giugno

di Giovanni Lega, Vittorio Turinetti di Priero e Barbara de Muro

Tre avvocati di ASLA raccontano lo straordinario evento a Roma voluto da Papa Francesco contro la schiavitù nel mondo
 

UN RACCONTO, di Giovanni Lega (Presidente di ASLA):

Tutto è cominciato nel marzo scorso, quando in un incontro con il Cardinale Marcelo Sorondo Sanchez presso l'Accademia Pontificia delle Scienze Sociali in Vaticano, ad ASLA è stato chiesto di cooperare nell'organizzazione di un convegno da svolgere il 3-4 giugno in Vaticano, dal titolo ‘Judges’ Summit on Human Trafficking and Organized Crime’, con la partecipazione di oltre cento Magistrati provenienti da ogni parte del mondo.

L' idea, semplice ma di straordinario valore, era dello stesso Papa Francesco: portare a confronto gli operatori della giustizia che globalmente, da decenni, combattono fra mille difficoltà le potenti organizzazioni criminali che sfruttano e avviliscono l’umanità più bisognosa di sostegno, e creare così una rete di conoscenze e rapporti per lo studio, condivisione, diffusione e applicazione delle relative normative e precedenti giuridici.

Leggi tutto: Il Summit in Vaticano del 3-4 giugno

Venerdì 22 Marzo 2019

Ricerca nel sito

ASLA Social

Eventi ASLA

I nostri siti


Iscrizione notiziario