09Feb2021

Le conseguenze della Brexit sui traffici marittimi

Dal 1 ° gennaio 2021 il Regno Unito non fa più parte dell'unione doganale. Ciò comporta modifiche alle regole che disciplinano la circolazione delle merci e il relativo regime doganale. In particolare, la fine del periodo transitorio comporterà:
(i) l'introduzione graduale dei controlli sulle merci alle frontiere, fino al completo controllo dal 1° luglio 2021;

(ii) l'imposizione di obblighi doganali speciali agli operatori commerciali che importano merci controllate (come le merci soggette ad accisa); (iii) l'adesione del Regno Unito alla Convenzione di Transito Comune (CTC).

Per quanto riguarda i controlli doganali, le relative procedure verranno svolte con modalità e tempistiche differenti a seconda della tipologia di merce. In particolare, nella prima fase a partire dal 1° gennaio 2021, saranno richieste documentazioni standard e requisiti doganali di base. Nella fase successiva a partire dal 1° aprile 2021, saranno richieste, per alcune tipologie di merci, ulteriori certificazioni tra cui la documentazione sanitaria. Dal 1° luglio 2021, infine, entrerà in vigore a pieno titolo il nuovo regime doganale e pertanto saranno richieste dichiarazioni doganali complete oltre all'aumento dei controlli fisici delle merci.

Il testo completo dell'articolo può essere letto integralmente scaricandolo qui.