09Apr2018

Studi legali, la sfida del terzo millennio è la digital disruption

«Che cosa resterà dell’avvocato tradizionale nel futuro? Tecnologia, innovazione e intelligenza artificiale non provocheranno, come ritengono luoghi comuni, la riduzione del numero di professionisti, ma consentiranno all’essere umano di sveltire procedure routinarie, lasciandogli maggior tempo da dedicare a servizi a valore aggiunto e a consulenze strategiche», dice Giovanni Lega, presidente di Asla (Associazione Studi legali associati).

L'articolo completo si può leggere a questo link.

 

Pin It
Giovedì 19 Aprile 2018

Ricerca nel sito

ASLA Social

Eventi ASLA

I nostri siti


Iscrizione notiziario